www.ansaldo-sts.com

Unità Signalling

Valore degli ordini acquisiti

Il valore degli ordini acquisiti al 31 dicembre 2012 ammonta complessivamente a 893 M€ (1.046 M€ al 31 dicembre 2011). Di seguito si evidenziano i principali eventi dell’esercizio.

I Ricavi al 31 dicembre 2012 sono pari a 725.588 K€ rispetto a 728.375 K€ a dicembre 2011.

Andamento dell’Unità Signalling
(K€) 31.12.2012 31.12.2011 Variazione
Ordini acquisiti 893.197 1.045.870 (152.673)
Portafoglio ordini 2.616.684 2.341.367 275.317
Ricavi 725.588 728.375 (2.787)
Risultato operativo (EBIT) 62.530 75.079 (12.549)
R.O.S. 8,6% 10,3% -1.7 p.p.
Capitale Circolante Operativo 103.705 111.449 (7.744)
Ricerca e Sviluppo 30.566 32.475 (1.909)
Organico (n.) 2.971 3.081 (110)
(I valori espressi nella presente tabella sono comprensivi dei rapporti con gli altri settori di attività).

ITALIA

Gli ordini acquisiti ammontano complessivamente a circa 206 M€; rilevanti sono il contratto concernente la linea Alta Velocità tra Brescia e Treviglio (57 km) per un valore di circa 70 M€, che include la progettazione, costruzione, installazione, messa in servizio degli impianti di segnalamento (ERTMS/ETCS livello 2 e Multistazione) e di automazione e l’ordine relativo all’ammodernamento dell’ACC di Brescia del valore di 34 M€, la cui complessità dei movimenti all’interno delle aree di stazione richiede anche la disponibilità di un sistema di supervisione dei movimenti (SSA-CR).

Da segnalare anche gli ordini che si riferiscono alla vendita di componenti ed attività di manutenzione di apparati ferroviari di linea e di bordo per circa 37 M€, oltre ai numerosi interventi sulla linea Alta Velocità esistente come, ad esempio, quelle relative ai completamenti e miglioramenti tecnologici nelle tratte Milano-Bologna e Roma-Napoli per complessivi 17 M€.

RESTO D’EUROPA

In Francia, le acquisizioni sono 56 M€ circa tra le quali si segnala la vendita di componenti e ricambi per 26 M€ oltre a contratti relativi ad attività di ammodernamento di linee passeggeri ad Alta Velocità.

In UK sono stati contabilizzati circa 8 M€, derivanti da attività di manutenzione e piccole varianti soprattutto relative alla linea Cambrian, in Germania circa 8 M€, principalmente per la vendita di apparati di bordo per i treni Velaro, in Svezia per circa 7 M€, di componenti per la manutenzione degli apparati ferroviari sia lungo linea, sia a bordo treno, in Turchia circa 3 M€, relativi a varianti d’ordine sul progetto della linea Mersin-Toprakkale ed infine in Spagna per circa 2 M€, per attività di manutenzione sulle linee ad Alta Velocità esistenti.

AMERICA

Negli USA, gli ordini ammontano complessivamente a circa 157 M€, di cui 73 M€ relativi al contratto siglato con la Southeastern Pennsylvania Transportation Authority (SEPTA) per la fornitura del sistema di segnalamento integrato Positive Train Control (PTC) per aumentare la sicurezza del trasporto ferroviario del sistema regionale ferroviario. Altri ordini rilevanti concernono la vendita di componenti (43 M€ circa) e di servizi di manutenzione del Posto Centrale della CSX per oltre 12 M€.

In Canada l’ammontare complessivo degli ordini è stato pari a oltre 48 M€ tra cui i due principali sono relativi alla metropolitana di Toronto.

NORD AFRICA E MEDIO ORIENTE

Negli Emirati Arabi Uniti, il Gruppo si è aggiudicato dalla JV italo-indiana costituita da Saipem-Tecnimont- Dodsal, un contratto (circa 59 M€) relativo alla linea di nuova costruzione Shah-Habshan-Ruwais, prima tratta della costituenda rete ferroviaria di proprietà di Etihad Rail (ferrovie degli Emirati Arabi Uniti). L’accordo prevede la fornitura dei sistemi di segnalamento, automazione, telecomunicazioni insieme ad altri sistemi minori per la gestione ed il controllo del traffico passeggeri e merci per una linea lunga circa 260 km che collegherà il complesso industriale di Shah con il porto di Ruwais.

ASIA PACIFICO

In Australia, gli ordini acquisiti ammontano complessivamente a circa 187 M€, tra i quali si segnala quello riguardante Roy Hill per un valore di 118 M€ avente ad oggetto la realizzazione di impianti per una linea ferroviaria per il trasporto minerario, caratterizzati dall’innovativo utilizzo di tecnologie satellitari per determinare il posizionamento del treno, con notevole semplificazione dell’attrezzaggio della linea e conseguente riduzione dei costi di manutenzione. Sono anche da segnalare gli ordini relativi all’estensione della linea NSR (Northern Suburbs Rail) Clarkson-Jindalee (15 M€), alla linea di Ravensworth North di Xstrata Plc per linea mineraria nella Upper Hunter Valley del New South Wales per circa 8 M€, a numerose attività relative a variazioni di contratti in essere.

In India, gli ordini acquisiti sono complessivamente pari a 17 M€, quasi interamente proveniente da contratti per l’aggiornamento dei sistemi di Interlocking di alcune stazioni della complessa rete ferroviaria per il trasporto dei passeggeri mentre in Cina sono stati registrati ordini per un importo complessivo di 16 M€, tra cui spicca l’importante contratto che si riferisce alla linea 2 della metropolitana di Hangzhou per oltre 10 M€ oltre ad altri 4 M€ circa nel settore ferroviario relativamente alla vendita di componenti e servizi di manutenzione.

In Corea del Sud, infine, il consuntivo nell’anno ammonta a oltre 86 M€, dove si evidenziano quello relativo alla linea ad Alta Velocità di Honam (47 M€), quello relativo alla fornitura di 22 apparati di bordo per treni KTX - II (13 M€) e la vendita di apparati di bordo alla multinazionale coreana Hyundai-Rotem per equipaggiare 80 locomotive delle Ferrovie Turche (TCDD) per l’ammodernamento della flotta secondo gli standard europei ERTMS/ETCS (circa 10 M€).

 

Eventi significativi dell’esercizio

Gli eventi dell’esercizio più indicativi sono di seguito così sintetizzati.

ITALIA

RAILWAYS - ALTA VELOCITÀ
Il programma Alta Velocità concernente le tratte storiche (Torino-Milano-Bologna-Firenze-Roma-Napoli) risulta sostanzialmente concluso. Sono in corso interventi sugli impianti finalizzati alla risoluzione di problematiche minori e non ostative alla sicurezza della circolazione dei treni. Al tempo stesso procedono le attività necessarie ad alimentare il complesso iter di Collaudo Tecnico Amministrativo delle infrastrutture relative ad ogni tratta.

RAILWAYS - SCMT ON BOARD/ERTMS
Nel segmento Sistemi di Bordo, la produzione ha riguardato principalmente le attività di fornitura di nuovi rotabili ad AnsaldoBreda S.p.A., Stadler (attrezzaggio SCMT treni Flirt per Strutture Trasporto Alto Adige ed opzioni per l’attrezzaggio di altri treni Flirt per Ferrovie Nord Milano e Consorzio Ticino-Lombardia), Vossloh, Siemens; in particolare, sono proseguite le forniture per le carrozze doppio piano Vivalto destinate a Trenitalia, per i treni ad alta frequenza (TAF) e per i convogli bidirezionali Electric Multiple Unit (EMU). Sono inoltre proseguite le attività di realizzazione per i sistemi ERTMS per i nuovi treni ad Alta Velocità V300 Zefiro destinati alla flotta Trenitalia. Si evidenzia infine la chiusura delle trattative con Trenitalia per l’affidamento degli upgrade della flotta ETR 500 e per la definizione dei corrispettivi per addizionali prestazioni richieste nell’ambito dell’Accordo Quadro SCMT.

RAILWAYS - ACC
Nel segmento degli Apparati di stazione sono proseguite le attività su numerosi progetti tra i quali si citano: ACC Mestre per l’ultima fase, ACC Trento-Malé, ACC stazione di Tel (Merano-Malles), ACC Rebaudengo (impianto consegnato al Cliente e messo in servizio a dicembre 2012), ACC Palermo Centrale (ultimazione installazione cabina e relativa alimentazione), ACC Nodo di Genova (fornitura materiali) e adeguamento ACC Voghera. E' stata eseguita l’attivazione dell’ACC di Chieri. Proseguono altresì le attività di riconfigurazione sui sistemi SCMT SST per i compartimenti di Torino, Napoli, Genova e Verona oltre alle attività di automazione sia in termini di modifiche e revamping di CTC esistenti (tra cui CTC Siena e Cremona per i quali vi è stata la messa in servizio) sia di attività SCC (Venezia e Palermo).
Specifica menzione merita la Direttrice Torino-Padova dove sono ancora in corso, trattative con il Cliente per la definizione di una variante.

MASS TRANSIT
Le principali attività hanno riguardato le attività di messa in servizio per MetroGenova della tratta De Ferrari-Brignole, per Metro Roma la Linea B1, ed il prolungamento della Linea 1 di Metro Napoli.

RESTO D’EUROPA

(In questa sezione sono incluse anche la Turchia e le Repubbliche ex Sovietiche)

In Francia le attività hanno interessato soprattutto impianti (TGV Rhin-Rhône, LGV SEA, Bretagne Pays de la Loire BPL) e apparecchiature di bordo (Thalys) per la rete ad Alta Velocità del Paese, oltre alle usuali commesse di manutenzione, assistenza e produzione di componenti sciolti.

In Svezia la produzione è stata sviluppata soprattutto sui progetti Ester e Red Line.

In UK la chiusura del progetto riguardante la Cambrian line (la prima in territorio britannico ad essere attrezzata con lo standard europeo ERTMS di livello 2), è stata posticipata al prossimo esercizio a causa di richieste addizionali da parte del Cliente relativamente ad una nuova versione di RBC per la quale è stato completato il commissioning.

In Germania si segnala che sia per il progetto POS (Paris-Ostfrankreich-Südwestdeutchland) sia per l’attrezzaggio della linea Rostock-Berlino, le attività sono state ridotte al minimo, in attesa di una rivisitazione degli input progettuali da parte dei Clienti. Sul progetto di bordo avente ad oggetto la fornitura di 30 apparecchiature multistandard per 15 treni AV denominati Velaro è stata richiesta dal Cliente un’estensione dello scopo del lavoro.

In Russia nel sito di Sochi è stata effettuata l’assistenza ai montaggi degli impianti RBC e Power Supply del sistema Itarus, per l’introduzione degli standard ERTMS nel territorio e sta proseguendo la fase di testing del protocollo di comunicazione.

In Turchia sono proseguiti i lavori di progettazione di dettagli relativi alla linea Mersin-Toprakkale, nonché le attività di installazione in sito. In merito alla Metropolitana di Ankara, la produzione ha riguardato le attività di progettazione ed il prosieguo delle attività di installazioni in sito relativamente al primo lotto.

NORD AFRICA E MEDIO ORIENTE

In Tunisia i lavori sono praticamente terminati ed è in corso una trattativa con il Cliente per l’estensione parziale del programma lavori tale da escludere l’applicazione di penali in corso.

In Libia, subito dopo l’inizio dei noti eventi bellici, le attività relative al progetto per la realizzazione del sistema di segnalamento, telecomunicazioni, security e power supply per le sezioni di Ras Ajdir-Sirth e Al Hisha-Sabha sono state sospese e ad oggi non sono ancora riprese. Il progetto riguardante la realizzazione di un analogo sistema per la sezione Sirth–Benghazi è stato anch’esso sospeso dal committente, società di costruzione delle ferrovie russe Zarubezhstroytechnology (ZST), con lettera del 21 febbraio 2011. Sono in corso contatti con questa organizzazione al fine di concordare l’allungamento del periodo di sospensione del contratto. Attualmente è difficile ipotizzare la ripresa produttiva di tali contratti data la situazione del Paese. Conformemente a quanto comunicato in precedenza, si precisa che alla data l’attivo iscritto in Bilancio è più che compensato dal saldo degli anticipi incassati.

Negli Emirati Arabi, sul progetto Abu Dhabi (Shah- Habshan-Ruwais Line) sono state completate le attività iniziali legate alla progettazione preliminare e sono in corso le attività relative alla progettazione intermedia e all’approvvigionamento. Sono stati condotti con successo i primi FAT su boe e cabinet RBC (Radio Block Centre).

AMERICA

La produzione si è incentrata sia su attività sistemistiche di progetti pluriennali sia sulla vendita di componenti. Relativamente al primo filone, si segnala l’intensa attività per il Cliente Union Pacific, per il progetto OTP/CADX. Ansaldo STS USA INC. si aggiudicò nel 2005 il contratto per lo sviluppo e l’implementazione della Next Generation Computer Aided Dispatch (CAD) e di un sistema di Optimizing Traffic Planner (OTP), nonché per le susseguenti attività di manutenzione fino al 2030. Da segnalare anche l’attività per il Cliente Southeastern Pennsylvania Transportation Authority (SEPTA) che riguarda l’approvvigionamento, il design, la produzione costruzione ed installazione di un Positive Train Control (PTC) su 13 linee. Lo scopo del lavoro include il testing dei centri di controllo di sistemi e componenti wayside, comunicazioni e veicolo. Nel corso dell’esercizio sono stati perfezionati i contratti con tutti i subfornitori (Burns, PHW, Farfield, ARINC) e sono iniziate le attività di disegno e configurazione del wayside, e delle comunicazioni.

ASIA PACIFICO

In Australia la produzione si è incentrata sulle Alliance con le società locali di estrazione mineraria. Relativamente a quella di Newcastle, sono stati completati le installazioni ed il commissioning. È in corso la rinegoziazione del Program Alliance Agreement con la QR National, in attesa della finalizzazione di un accordo commerciale. Sul nuovo progetto di Roy Hill sono in corso le attività di start-up.

In India, la produzione si è principalmente focalizzata sui progetti KFW e TPWS.
Relativamente al primo, nell’esercizio è iniziato il commissioning di cinque stazioni, sei sezioni di blocco, due “Medium Yard” e la conversione dell’H-H-H (3 Hot System, uno per ogni lato della stazione più uno proprio della stazione) per tre di tali stazioni. Sono terminate le attività di ingegneria e di Construction & Commissioning per la fase 4 mentre il CTC è in fase finale; è stata anche completata la costruzione del “Centralised Trafic Control Building”. È stata approvata un’estensione del progetto fino a dicembre 2013 e una variante sulla terza linea. Lo scorso anno era previsto il completamento delle attività tra la fine del 2012 e la prima metà del 2013.
Durante l’esercizio sono stati sostenuti costi significativi per attività di ingegneria, ore interne e delocalizzazione esterna, che hanno inciso negativamente in termini di profittabilità, principalmente a causa di ri-lavorazioni (sul retrofit per le stazioni già completate e cambio di specifiche sulle nuove) richieste dal Cliente. Pertanto é stata fatta una nuova stima al completamento, focalizzandosi sulle attività da implementare al fine di consegnare le stazioni non ancora completate in coerenza con la nuova data di fine programma accordata dal Cliente.
Relativamente al progetto TPWS NORD, nell’esercizio è stato effettuato il training sulla manutenzione di impianto al personale delle ferrovie indiane e sono stati monitorati i parametri di performance. Sono stati completati lavori aggiuntivi e le istallazioni di bordo su tutte le locomotive della linea. Il Cliente ha anche approvato un’estensione temporale che prevede la fine dei lavori per il prossimo esercizio.
In merito al progetto TPWS SUD, il cui completamento era previsto per la prima metà dell’esercizio 2012, in corso d’anno, lungo la linea, sono occorsi notevoli imprevisti, in particolar modo per la fase di installazione dei materiali in sito. Per questo motivo, sono state necessarie ulteriori attività di Ingegneria e di Construction & Commissioning. Si è resa dunque necessaria una rimodulazione dei progetti, con particolare attenzione alle attività di Defect Liability Period che hanno portato un peggioramento della redditività.
Il progetto di Metro Calcutta è ancora alle prime fasi con l’inizio delle attività d’ingegneria, di approvvigionamento e di gestione del contratto. È in corso la progettazione e l’individuazione dei principali fornitori che dovranno contribuire alla realizzazione dell’impianto.

In Corea le forniture di apparecchiature per le locomotive EMU E-Loco sono state completate, i test di valutazione delle per formance sono stati effettuati con successo e le specifiche di sistema sono state ratificate per alcune tipologie di locomotive per le quali sono state anche consegnate tutte le apparecchiature. Per altre tipologie di locomotive, invece, sono state finalizzate le specifiche di sistema e redatti i disegni tecnici meccanici mentre sono stati completati i disegni dell’HW. Sono in corso test di performance.

In Cina, il progetto ZhengXi Line è ormai al termine, le attività hanno riguardato il Transfer of Technology (ToT) al partner locale Hollysys che è soggetto al consenso finale di MOR. Sono state affrontate problematiche relative al sistema di bordo, eseguite le prove di laboratorio ed in sito assieme ad Hollysys, che hanno portato all’emissione di una nuova versione SW di bordo con relativo Safety Case, già installata sui treni. Attualmente restano in via di attuazione con il MOR alcune modifiche HW di cablaggio, che sono state definite come necessarie per la risoluzione delle problematiche.

 

Il risultato operativo (EBIT) dell’Unità Signalling al 31 dicembre 2012 è pari a 62.530 K€ (8,6% del valore dei ricavi) rispetto a 75.079 K€ al 31 dicembre 2011 (10,3% del valore dei ricavi) per effetto del differente mix e profittabilità di commesse lavorate nei due periodi a confronto.

Il Capitale Circolante Operativo al 31 dicembre 2012 è stato pari a 103.705 K€ in riduzione rispetto al valore registrato al 31 dicembre 2011 (111.449 K€) per effetto della diminuzione delle rimanenze e dei lavori in corso netti.

Le spese di Ricerca e Sviluppo al 31 dicembre 2012 sono pari a 30.566 K€ rispetto a 32.475 K€ dell’esercizio precedente.

L’organico al 31 dicembre 2012 è pari a 2.971 unità (3.081 unità al 31 dicembre 2011).
Da segnalare che nel corso del 2012, sono state completate le azioni di razionalizzazione dei siti produttivi di Riom e Batesburg per l’esternalizzazione di alcune attività e risorse collegate.